Cronacaonline.it Articolo Del 29/11/2008
L’orchestra El alma de Cuba domani al piccolo Auditorium di Cagliari.

CAGLIARI, 29 Nov. 2008 – Una serata di puro“sabor cubano” domani, Domenica 30 novembre a partire dalle 19, nell’Auditorium comunale di piazzetta Dettori a Cagliari. L’evento è una vera e propria festa, il trentennale della fondazione del Cruc, il circolo ricreativo dell’ateneo cagliaritano e la musica latina, la musica caraibica e quella tradizionale cubana, in particolare, è quanto di meglio si possa desiderare per scaldare gli animi e la fantasia.

Star della serata l’intera orchestra El alma de Cuba, diretta da Papo Zulueta e della quale fanno parte Lolo Perez, Raisa Hernandez e Anabel Rodriguez (voci); Ernesto Varona (sax); Glenn Miller (tromba); Octavio Ibarguen (basso); Pavel Hernandez (timbales); Sixto Marquez (direzione artistica e congas) con i brani dei maestri del“son”, della“guaracha” e dei molti altri stili che hanno fatto la storia della musica latina e che anche oltreoceano, in Europa e in Italia, non hanno mai smesso di incantare il pubblico. Tra questi i grandi Compay Segundo, Eliades Ochoa, Polo Montanez e Ibrahim Ferrer, interpreti principali tra l’altro, di quel“Buena Vista Social Club” firmato da un Wim Wender eccezionale.

Nel concerto dal titolo El calor de la musica cubana la ritmica, la melodia e la voce danno  vita ad una forte e speciale sonorità. Un vasto repertorio con la particolarità di basarsi principalmente sulla Salsa y Timba, forma musicale che ben rappresenta la bellezza, il ritmo, la tradizione  dell’isola caribegna. Il concerto abbraccia anche brani di Son, Cha Cha, Rumba, Afro, Sucu Sucu, Danzon, Songo, Gujiaras, per finire con il romantico Bolero. Una proposta ben articolata, presentata dal Palazzo d’Inverno nell’ambito del  progetto“Sardegna Cuba si incontrano”, che viene interpretata dal gruppo con un unico obiettivo: contagiare ed entusiasmare i presenti per un’ora e mezza.

Sixto Marquez, direttore artistico del progetto, dopo varie sperimentazioni decide di formare una orchestra di soli cubani di gran livello artistico e di indiscussa fama e con quella gira il mondo.

Da 3 anni in Sardegna, Sixto Marquez è un personaggio importante della scena musicale cubana. Ha collaborato con artisti quali Osdalgia Lesmes, Roberto Sanches,  Roberto Hernandez, Emilia Morales, Rachele Hernandez, Ray Montesino, Natasha Hernandez, Alina Torre, Ela Calvo,  Anais Abreu, Xiomara Valdes. Sotto la direzione del maestro Vidal Tarin partecipa al progetto Juven Bolero e al prestigioso Cubadisco. Suona con Ulisse Hernandez, uno dei migliori concertisti di Cuba, nel Teatro Amedeo Rondan. Il suo percorso artistico-professionale vanta anche numerose apparizioni nella Televisione e registrazioni in radio. A Cuba suona nei locali più importanti. Con il Quartetto Las Enrique, e Alina Torres suona  insieme  a Buena Vista Social Club, Pio Leiva, Maria Teresa. Musicista fisso di Osdalgia Lesmes, lavora insieme alla cantante in eventi  e tournée nazionali e internazionali, radio, televisione, festival, locali notturni de la Havana.

Nell’agosto del 2007 incontra il maestro Jose Ignazio Zulueta (Papo) con il quale inizia una felice collaborazione artistica che lo conduce a decidere, nel 2008, di formare un’ orchestra tutta sua:“El alma de Cuba”.

L’organizzazione della serata è a cura dal Cruc e dell’associazione Palazzo d’inverno, sotto l’egida della Regione Sardegna, della Fondazione Banco di Sardegna e del Comune di Cagliari.


0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *