Comune di Quartu S.Elena
Assessorato alla Cultura, Spettacolo, Lingua Sarda e Politiche Giovanili
Regione Autonoma della Sardegna
Assessorato dello Spettacolo
Provincia di Cagliari
Assessorato alla Cultura
Q/ART FESTIVAL 2000
dal 1 al 18 giugno
Quartu Sant’Elena
organizzazione PALAZZO D’INVERNO Onlus

3 GIUGNO
PALAZZO D’INVERNO
prima nazionale
SUITE NOIR
Senio Giovanni Barbaro DATTENA- testo e regia
Enrico COCCO- drammaturgia del suono
Ulrike BRANDT- violoncello
con Maria LOI e Marco GARGIULO
Casa Olla ore 21,30

Una prima assoluta per Q/ART. Una storia di follia e di morte scritta come una partitura musicale. E’ la voce del violoncello a lacerare il silenzio della scena. Nera. Vuota. Presto si popolerà di rumori sordi, di voci. Voci di una umanità malata e sofferente, rinchiusa tra le pareti di una casa, un buco nero. Lui, lei. Soli, in preda ai ricordi di un passato mai passato, ai fatti commessi e sognati. Un legame indissolubile li tiene stretti. Quasi incestuoso. Un passato presente di sangue e di orrore, mitigato rare volte dall’amore che li unisce e li condanna. Un passato che i nostri raccontano, in un monologare alternato, con tesi spesso contrapposte, tenendo sempre ai massimi livelli la tensione. Il montaggio quasi cinematografico che frantuma gesto e parola è sostenuto da una esafonia molto sofisticata, che avvolge pubblico ed interpreti.
Azione, gesto e parola si fondono con il suono, ora semplicemente amplificato, ora elettrico o elettronico. Un suono che lungi da agire come semplice musica di scena, entra nelle pieghe del lavoro grazie ad una grande complicità tra regia e composizione.

4 GIUGNO
TEATRO NUCLEO
MASCARO’
Cora HERRENDORF e Horacio CZERTOK
messa in scena e drammaturgia
Cora HERRENDORF- musiche
Piazza del Comune ore 21,30 Teatro Nucleo offre al pubblico di Q/ART uno spettacolo molto forte, ispirato al romanzo omonimo di Haroldo Conti assassinato dalla dittatura militare argentina nel 1976. E’ un’elegante ed affascinante tempesta di suggestioni visive e sonore che lascia il pubblico senza fiato e stupefatto. Gli attori, alti sui trampoli o veloci e volteggianti su pattini a rotelle, roteando fiaccole o valigie, avvolti in neri mantelli o in sgargianti costumi, si scatenano e scatenano in un animato, intenso, corale, movimentatissimo spettacolo di strada, fra canti e musiche, fiamme e tamburi, fumi e bagliori.

5 GIUGNO
SA RAZZA e DJ NIKE
concerto hip hop
Casa Olla ore 21,30
Nasce nel 1990 come primo ed unico gruppo RAP isolano. Guidato da Quilo – voce del gruppo – vanta anni di hip hop, numerose collaborazioni nazionali ed internazionali, produzioni discografiche di successo. Un concerto che propone una musica che viene dalla strada e si esprime in rime in lingua sarda, cantando l’orgoglio e la cultura della fierezza accompagnati da ritmi soul-funk dal gusto solare, inserendosi in quel filone di poesia popolare di denuncia e disagio che ha radici lontane e profonde e che giunge fino alla periferia delle nostre moderne megalopoli, e anche in realtà meno metropolitane, come può essere la nostra.

CINEMA
SLEEP di Andy Warhol
READING POETICO
di Roberto Belli con le poesie di Jhon Giorno
Casa Olla ore 23,00

6 GIUGNO
INAUGURAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA ACCESSIBILI DISTANZE
– I volti della poesia –
a cura di Enzo Eric TOCCACELI
Casa Olla ore 20,00
E’ questo un viaggio per immagini tra i volti della poesia. Trentacinque ritratti di autori e autrici italiani e statunitensi, in elegante bianco e nero. Una fiera di primi piani alla ricerca della ‘faccia da poeta’. Una affascinante galleria di poeti costruita dall’artista fotografo pazientemente, nel tempo, attraverso incontri, chiacchiere, relazioni che sono spesso sfociate nell’intimità dell’amicizia. Ed ecco infatti immagini che raccontano come in versi, volti che si svelano e che svelano intime storie, pensieri e sentimenti, luoghi, ricordi e mancanze… Tra gli altri, le immagini di Lawrence Ferlinghetti, Nanni Balestrini, Allen Ginsberg, Alda Merini, Ed Sanders, Edoardo Sanguineti…

INAUGURAZIONE MOSTRA VIDEO POESIA IN AZIONE
a cura di Daniela ROSSI
Casa Olla ore 20,00 Una sequela di video-documenti che ritraggono grandi poeti contemporanei nel loro ‘dire’. Artisti che hanno posto l’oralità al centro della propria ricerca letteraria, sia all’interno del testo scritto, sia nel modo di rappresentarlo al pubblico. Un’occasione unica per il pubblico di Q/ART per ricostruire l’evoluzione di un percorso di ricerca sotterraneo che, dagli anni ’60 e dalla Beat Generation, arriva in modi e forme differenti fino ai giorni nostri. I poeti scelti sono alcuni tra i più legati all’idea di ‘poesia in azione’ e ‘poesia sonora’. Tra gli altri Alda Merini, Mario Luzi, Simone Martini, Corrado Costa, Adriano Spatola, Patrizia Vicinelli, Manuela Corti, Lawrence Ferlinghetti, Giovanni D’Agostino, Tom Raworth, Julien Blaine, Steve Lacy, James Koller, Steven Brown, Joel Hubaut, Charles Dreyfus, Francois Dufréne…

MUSA E GETTA
Una comica poetica di e con Alessandra BERARDI
Casa Olla ore 21,30
Alessandra Berardi, poetessa che si fregia del titolo di ‘Musa Autoispiratrice’, ci porta tra rime baciate ed dissacranti rime incrociate, negli equilibrismi linguistici e nei tranelli sonori della sua comica poetica. Una sarabanda di versi che propone una visione ironica della poesia: componimenti ‘ermetici’ in barattolo con condimento di ossi di seppia, una cipolla sfregata sugli occhi per commuoversi a dovere e una siringa caricata ad inchiostro per cercare la ‘vena poetica’.

RAGAZZE, NON FATE VERSI
Rime, aforismi e versacci in salsa rosa con Alessandra BERARDI
Casa Olla ore 21,30
La performer ci porterà in un vortice di umorismo e versi tutti al femminile. Presenterà la raccolta di poesie ‘Ragazze, non fate versi’ prima rilevazione/rivelazione della poesia al femminil. Una valanga di veloci versi pungenti contro la malinconia e la noia, una finestra sull’universo femminile, dove si ride di uomini e del mondo, dove regna comunque una sincera e spregiudicata autoironia, unica àncora di salvezza.

CINEMA
TIGER’S COAT di Tina Modotti
Casa Olla ore 23,00

7 GIUGNO
INCONTRO CON LA LETTERATURA SUDAMERICANA
Daniel CHAVARRêA, Rolo DIAZ, Leonardo PADURA-FUENTES, Mayra SANTOS-FEBRES
coordina Ignazio Delogu, con la partecipazione di Daniele Di Bonaventura

CONCERTO
Daniele DI BONAVENTURA- bandoneòn
Casa Olla dalle ore 21,30
Un altro progetto speciale targato Q/ART, un’emozionante serata all’insegna della letteratura sudamericana, con alcune delle firme più interessanti. Una lunga ed intima chiacchierata, un interessante e divertente colloquio con questi straordinari autori, alcuni dei quali hanno alle spalle una vita avventurosa e romanzesca. Un viaggio all’interno di una Letteratura giovane e affascinante. Con la partecipazione straordinaria di Daniele DI BONAVENTURA, che col suo bandoneòn farà da contrappunto alle immagini evocate dalle pagine di questi splendidi autori, proponendoci questo affascinante strumento in un contesto jazzistico e popolare, svincolandolo questa volta dall’ambiente esclusivamente del tango.

8 GIUGNO INSIEMI SONORI
Ramberto CIAMMARUGHI- piano, tastiere, Umberto FIORENTINO- chitarre
Gabriele MIRABASSI- clarinetti, Roberto PELLEGRINI- percussioni ,
Nicola PIRAS- sassofoni, Sandro PUDDU- chitarre, Mauro SANNA – Trombone,
Massimo TORE- contrabbasso,
Cantiere Comunale ore 21,30

Un progetto targato interamente Q/ART, un’idea nata proprio dalla fucina del Festival. L’intento di questo ensamble è quello utilizzare l’improvvisazione come filo conduttore nello svolgersi di una trama sonora. La creatività dei musicisti confluisce nell’organizzazione progettuale, dove la ricerca della forma è l’intento primario. La ‘costruzione’ musicale stabilisce un tracciato dove possono scorrere liberamente le idee dei singoli musicisti, con l’obiettivo del raggiungimento di una sorta di composizione istantanea a più voci. Grandi musicisti riuniti da questo mezzo espressivo puro e dirompente che è l’improvvisazione, capace di mettere in gioco emozioni e spontaneità al servizio della creatività e della ricerca.

9 GIUGNO
SYMBIOSIS
Massimo FERRA- chitarra, Riccardo LEONE- piano Roberto PELLEGRINI- percussioni,
Massimo TORE- contrabbasso
Casa Olla ore 21,30
Ensamble prodotto da Q/ART, Symbiosis è un quartetto che ha trovato e continua a cercare i propri suoni e i propri silenzi nell’improvvisazione. Per questi musicisti l’improvvisazione non si identifica con un linguaggio specifico, è semplicemente un modo di organizzare i suoni in tempo reale, nel momento in cui si suona. L’interesse è trovare una comune concezione nel suono, nel silenzio, nei crescendo e nei diminuendo, nei timbri, insomma in tutti quegli elementi difficilmente riducibili a una sintassi troppo rigida, a un linguaggio dalla struttura troppo determinata. Se il “suono” funziona, allora all’interno di questo suono tutti i linguaggi che conosciamo, e anche quelli che ci sono ignoti, possono essere citati o cortocircuitati.

CINEMA
UN CHANT D’AMOUR di Jean Genet
Casa Olla ore 23,00

10 GIUGNO
CARLO ACTIS DATO QUARTET
Carlo ACTISDATO- clarinetto basso, sax baritono, tenore Piero PONZO- sax contralto, clarinetto
Enrico FAZIO- contrabbasso Fiorenzo SORDINI- batteria
Cantiere Comunale ore 21,30
Il simpaticissimo sassofonista piemontese (membro fondamentale dell’Italian Instabile Orchestra) è ancora una volta pronto a spiegare cosa significa usare l’ironia e l’humour nel jazz contemporaneo. Pochi al mondo riescono a fare altrettanto e sono queste le atmosfere che il quartetto offrirà al pubblico di Q/ART: divertissement musicale, ironia jazz e ritmo.

11 GIUGNO
MARIA PIA DE VITO QUARTET
Maria Pia DE VITO- voce, Salvatore BONAFEDE- piano Enzo PIETROPAOLI- contrabbasso,
Marcello DI LEONARDO- batteria
Cantiere Comunale ore 21,30
LÕartista napoletana Maria Pia De Vito, è ormai riconosciuta quale una tra le migliori interpreti vocali italiane. Il suo repertorio di alta caratura culturale offre oltre a profondi e affascinanti brani originali, brani tradizionali macedoni, africani, della tradizione bantu ancorché brani tratti dal tardo Rinascimento italiano, ma anche pezzi estremamente originali legati alla modernizzazione della world music in senso jazzistico.

12 GIUGNO
CINEMA
LE SANG D’UN POETE di Jean Cocteau
Casa Olla ore 21,30

SCORPIO RISING di Kenneth Anger
Casa Olla ore 23,00

13 GIUGNO
Paolo FRESU– tromba, Dhafer YOUSSEF– oud tunisino
Cantiere Comunale ore 21,30
Paolo Fresu è uno dei migliori musicisti internazionali capace di entusiasmare il pubblico ad ogni sua apparizione. Quest’anno Q/ART lo propone per la prima volta in Italia in un duo tutto mediterraneo, con Dhafer Youssef, il grande suonatore di oud tunisino, per un concerto emozionante e carico di atmosfere solari. Sottili e lievi sensazioni taglieranno l’aria per portarci da un parte all’altra del mare, cullati ora dal vento ora dall’energia delle note.

14 GIUGNO
LOKSHEN
Enrico FINK- voce, flauto traverso, Amit ARIELI- clarinetto
Stefano BARTOLINI- sassofono baritono, Alessandro FRANCOLINI- chitarra classica
Cantiere Comunale ore 21,30
Musiche tradizionali ebraiche arrangiate ed eseguite dal Progetto Lokshen. Testo di Enrico Fink, con letture da Chaim Nachman Bialik, Yakov Glatstein. E’ questo uno spettacolo di teatro musicale, in cui il racconto che ne costituisce il centro viene svolto da una voce narrante e dal gruppo musicale presente sul palco. Il protagonista ricostruisce partendo da pochissimi elementi – il proprio cognome, una fotografia, una giacca, un documento del 1943 che certifica un arresto – la storia del proprio bisnonno, arrivato in Italia dalla Russia in fuga dai pogrom zaristi nei primi anni del ‘900. Un uomo che ha percorso la distanza fra due mondi ebraici diversissimi tra loro: quello dell’ebraismo hassidico russo/polacco della shtetl di origine e quello della assimilata comunità ferrarese, nell’ambito della quale diventa hazan, cantore durante i riti. La ricostruzione procede di pari passo con la dolorosa constatazione dell’impossibilità di capire davvero la storia di una famiglia che, lungi dall’essere salvata, è giunta in Italia per farsi distruggere dalla furia razzista nel periodo della Repubblica di Salò

15 GIUGNO
CHANGES
Emanuele CISI- sax tenore & soprano, Stefano BATTAGLIA- pianoforte, Piero LEVERATTO- contrabbasso, Fabrizio SFERRA- batteria
Cantiere Comunale ore 21,30
Avviato durante l’estate del ’99, il progetto CHANGES propone un percorso artistico di ricerca concettualmente orientato verso l’apertura, grazie all’incontro delle diverse e spiccate personalità dei singoli musicisti. Il sound personalissimo di Emanuele Cisi incontra la raffinata ricerca di Stefano Battaglia, al di là di qualsiasi limite di territorio e di linguaggio, le influenze più contemporanee del suono di Piero Leveratto e quelle delle svariate geometrie di Fabrizio Sferra.

16 GIUGNO
ME’TA
4tet Antonello SALIS- pianoforte, fisarmonica, percussioni, Sandro SATTA- sax contralto & flauto rumeno, Riccardo LAY- contrabbasso & percussioni
Fabrizio SFERRA- batteria
Cantiere Comunale ore 21,30
Dal greco META – mutazione, cambiamento – questo quartetto porta in musica l’intenzione di vivere lÕestemporaneità come presupposto, l’energia come costante, la libertà come volontà d’incontro verso mete comuni. Ed ecco la forza prorompente e inarrestabile di Antonello Salis unirsi al ritmico potere di Riccardo Lay e Fabrizio Sferra, e alla magica e talentuosa fantasia di Sandro Satta. L’ultima fatica discografica del Me’ta Quartet è l’album ‘Sintesi’ del 1996.

17 GIUGNO
PASSIONI
testi di Stefano BENNI
Ugo DIGHERO voce recitante
Sabina MACCULI voce e musiche
Umberto PETRIN musiche, arrangiamenti, pianoforte e tastiere
Cantiere Comunale ore 21,30
Il primo amore, l’amore che lega genitori e figli, e i suoi dolcissimi ricatti. L’amore per gli ideali della giovinezza, l’amore passionale. L’ultimo amore, quello per la vita di fronte a Sorella Morte. Sul palco un attore, un pianista, una soprano, si alternano in ironiche e amarissime divagazioni sulle tante passioni che accompagnano il recital della nostra vita. Nato al festival internazionale di jazz di Roccella Jonica nel 1999, è stato replicato una volta sola al teatro Gustavo Modena di Genova.

18 GIUGNO
David SHEA e Syntax Error in concerto
Casa Olla ore 21,30
La sua musica usa giradischi e campionatori e musicisti in carne e ossa, improvvisazioni e partiture scritte. Noto ai più come saccheggiatore di suoni e manipolatore di dischi o cd, David Shea è anche e soprattutto una nuova figura di compositore, attratto dalla vitalità di una certa scena hip hop così come dalle idee più radicali dell’avanguardia. Le sue creazioni mostrano non solo una grande padronanza delle più svariate tecniche di collage e di giustapposizione di frammenti sonori già esistenti, ma anche il gusto per inediti equilibri formali e un ritmo del montaggio straordinariamente vicino al linguaggio del cinema.

CINEMA
FILM di Samuel Beckett e Alan Schneider
Casa Olla ore 23,00

LABORATORI E MOSTRE
dal 1 al 18 WRITING graffiti e murales in action

1-2-3-4; 9-10-11; 16-17-18
BAMBINI AI GIARDINI
Laboratorio per bambini Parco Europa e Parco Matteotti ore 18,00-19,30 domenica ore 11,00 – 12,30 Anche quest’anno Q/ART dedica uno spazio per i bambini. Tre pomeriggi alla settimana saranno riservati alla creatività e all’espressività. Giocando con materiali di recupero, carta colorata, colla, forbici, matite, pennarelli, tempere e pennelli… I piccoli coloreranno con la loro fervida fantasia i giardini pubblici che diventeranno veri e propri laboratori d’arte pittorica. Ad affiancare questa attività sempre nei giardini, anche quest’anno una microbiblioteca mobile non faticherà a coinvolgere i piccoli lettori e i loro genitori.
14-15-16-17-18 giugno Syntax Error:
Laboratorio di composizione musicale tenuto da David SHEA …il campionamento e il riciclaggio creativo rappresentano la creazione di una musica che usa come materiale la storia del suono registrato, combinando campionamenti specifici sulla tastiera con gruppi di strumenti acustici ed elettronici o con frammenti catturati dal vinile e dai più recenti supporti digitali. In genere il materiale viene assemblato senza manipolazioni, allo scopo di creare un contesto in cui possano essere percepite le connessioni tra i diversi frammenti. Ogni cellula di suono così realizzata diventa una rete con una propria storia, energia e referenza…

dal 7 al 18 giugno
Casa Olla dalle ore 18,00
MOSTRA FOTOGRAFICA ACCESSIBILI DISTANZE – I volti della poesia –
a cura di Enzo Eric TOCCACELI
MOSTRA VIDEO POESIA IN AZIONE a cura di Daniela ROSSI
Spazi Q/ART FESTIVAL
Cantiere Comunale – via Dante, 70
Casa Olla – via Eligio Porcu, 29
Piazza Mercato Quartu Sant’Elena (Cagliari)

 

Categories: Spettacoli

0 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *